... ... ...

SITE MAP

COUNTRIES

BREEDS

INTERVIEW

SOCIAL

SPORT

SHOW

CONTACT

Presentation - Article - Results

 BELGIUM - HEULE - BELGISCHE BRIARD CLUB  - 26/27.05.2012

<<<    >>>

Louis de Liedekerke - Costanza Ferraris

 

 
 

Clubmatch & Sélection BBrC-CBBr - Heule

 
     
 

BELGISCHE BRIARD CLUB - KYNOS KLUB HEULE

 
 

http://www.kynosklubheule.be - http://www.briardclub.be

 
     
 

Article

 
     
     
  Heule, capitale dei Briard  
     
  Raduno  
     
 

E’ nel centro cinofilo di Heule (B) che si è svolto il raduno belga annuale dei Briard. L’evento si svolgeva su due giornate. Il raduno era di sabato mentre le Raccomandazioni di domenica.

 
     
 

La giornata di sabato ha visto svilare una cinquantina di soggetti, tutti rigorosamente con le orechie lunghe. I giudici scelti erano due: la Sig.re Elias E. (Esp) giudicava i maschi mentre le femmine avevano il Sig. S. Giannone (F). Per ogni colore e sesso c’era un CAC. Il Migliore di Razza è andato a Djinn Noiraud v.d. Boksenberg, un soggetto di 4 anni, nato in Olanda da genitori olandesi. Era iscritto in classe libera.

 
     
 

La domenica sono stati scelti i soggetti raccomandati. Per arrivare a tale qualifica il cane deve passare un test caratteriale e poi quello dello standard. Nella prima parte il cane passa delle prove che evidenziamo il suo carattere. Egli non deve essere né pauroso né agressivo. Il giudice  crea il percorso con degli “ostacoli” particolari: delle bottiglie che rotolano, passaggio sotto a dei rami, presenza di persone, vari rumori. Se il test è positivo i cani passano al livello successivo. Le parti del cane vengono valorizzate con un punteggio. Attraverso di esso si possono mettere in valore delle caratteristiche che si stanno, per esempio, perdendo. Per fare questo test è richiesta la presenza di un giudice specialista provveniente dal paese detentore dello standard, cioè la Francia e de paese organizzatore, il Belgio. Per questa giornata erano stati invitati il Sig.re P. Jacoulot (F) e la Sig.ra M. Vermeire (B).

 
     
     
     
  Due parole con P. Jacoulot, rappresentante della Francia  
     
  Costanza: Che cosa è la selezione?  
     
 

P. Jacoulot: Nella selezione si guardano le qualità che i cani possono trasmettere. Forse non saranno dei vincitori di CAC, CACIB o BOB... ma noi non siamo qui per criticare ma per costruire. Durante la selezione evidenziamo dunque le qualità che un soggetto ha. Un cane selezionato viene inserito sul sito del club

 
     
 

C. Da quanti anni partecipa a questo raduno?

 
     
 

P.J. Sono tre anni che vengo al raduno dei Briard, in Belgio. In questi tre anni ho visto un aumento di difetti nella taglia e nel colore. Di positivo ho visto nascere un interesse maggiore per questa giornata. Ci sono più stranieri che si spostano più per essere Raccomandati che per il CAC del raduno.

 
     
  C: Che impatto ha avuto il veto del taglio delle orecchie in questa razza?  
     
 

P.J. L’impatto è stato ovviamente negativo. La testa ha perso di classe. In Francia, culla della razza, c’è stato un grande crollo nelle nascite. Il numero di cuccioli si è stabilizzato negli ultimi due anni.

 
 

 

 
     
  Due parole con il Presidente, Marc Degeeter  
     
  C: Cosa ci può dire sul club del Briard Belga?  
     
 

M.D: Il club è nato circa 35 anni fa. Sono stato nominato presidente cinque anni fa in seguito a una dimissione. Questo è il mio secondo mandato. Le elezioni si svolgono ogni 4 anni. Il club ha 120 soci. Non è uno dei club più grandi del Belgio, ma siamo comunque molto attivi.

 
     
 

C: quali sono le attività organizzate dal club?

 
     
 

M.D: Nel mese di settembre organizziamo la giornata dei cuccioli. E’ un modo per conoscere i nuovi arrivati ma anche di spiegare un po’ ai nuovi padroni in che direzione andare e cosa fare con il loro nuovo compagno a 4 zampe. Il raduno si svolge ogni anno in una provincia diversa. Abbiamo anche una gara di Obedience, una giornata con un test caratteriale e una giornata per vedere la reazione del cane davanti ad un figurante con manica. Ci vogliono almeno tre cani visto l’organizzazione che è richiesta.

 
     
  C:  Che posto ha questa razza in Belgio?  
     
 

M.D: In Belgio, questa razza non è mai stata molto popolare. Abbiamo un centinaio di cuccioli all’anno.

 
     
 

C: Cosa bisogna fare per diventare campione Belga?

 
     
 

M.D: Non sono molti i Briard, campioni belga, perché oltre ai 4 CAC (almeno 1 anno + 1 giorno fra il primo e l’ultimo CAC) ci vuole anche il brevetto di attacco, con figurante con manica, più un po’ di ricerca su pista.  A causa di queste due prove, ci sono pochi cani che sono campioni belgi. Nel nostro club ce n’è uno solo.

 
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

<<<    >>>

Presentation - Article - Results

COUNTRIES BREEDS A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z INTERVIEW SOCIAL SPORT SHOW CONTACT

EUROPEANDOG.COM Copyright © 2011           

home  Site Map